OUT OF BOUNDS -drammaturgie fuori confine- #2nd edition: Nuova Stagione Teatro Genovesi : La Salute Degli Infermi (@LAAVOfficinaT)

Compagnia_Barone_Chieli_Ferrari-tavolo“Nulla era facile, perché in quel periodo la pressione di mamma salì ancora
e la famiglia arrivò al punto di chiedersi se non ci fosse
un qualche influsso incosciente, qualcosa che trapelasse dal comportamento di tutti loro,
un’inquietudine e uno scoramento che facevano male a mamma
nonostante le precauzioni e la falsa allegria.”
[Julio Cortàzar “Tutti i fuochi il fuoco”]

Sabato 15 febbraio (in replica straordinaria Domenica 16 febbraio) a “Out of Bounds – drammaturgie fuori confine #2nd edition”  è la volta  della Compagnia Barone/Chieli/Ferrari in “La Salute Degli Infermi”, di e con Emilio Barone Alessandra Chieli Massimiliano Ferrari,

Lo spettacolo arriva in sostituzione  dello piéce  “Orapronobis” della Compagnia Marino-Ferracane che sarebbe dovuto andare in scena il prossimo Sabato 15 Febbraio. L’attore Fabrizio Ferracane sarà, infatti, impegnato nelle riprese di “Anime Nere”: un film con la regia di Francesco Munzi, tratto dall’omonimo libro di Gioacchino Criaco, prodotto dalla Cinemaundici, Babe Film, in collaborazione con Rai Cinema e sostenuto dal Ministero per i Beni e le Attività culturali. Un film che traccia la parabola esistenziale di tre giovani figli dell’Aspromonte che, bramosi di conquistare una vita diversa da quella ricevuta in dote, intraprendono un cammino fuori dalle regole. Una partecipazione che riempie d’orgoglio le organizzatrici della rassegna salernitana, Licia Amarante e Antonella Valitutti, ancora una volta soddisfatte per la scelta accurata del nuovo programma di “Out of Bounds” che, come sempre, brilla per qualità e innovazione.

Note di regia

Buenos Aires, 1976: Alessandro muore mentre è in vacanza. I suoi due fratelli, in pensiero per la salute della madre costretta a letto dalla malattia, decidono di nascondere la verità con una fittizia corrispondenza dal Brasile. Nel loro piano coinvolgono Maria Laura, la fidanzata di Alessandro. Quando la madre muore realtà e finzione si confondono e i tre rimangono intrappolati nella loro macchinazione: credono a tutto, si illudono di tutto, si abituano a tutto.

Una linea immaginaria divide in due il palcoscenico: nella parte anteriore si pianifica e si costruisce la macchinazione mentre la parte posteriore è la camera della mamma dove prende forma la messa in scena. La mamma è la protagonista invisibile dello spettacolo, è un punto vuoto nello spazio in cui gli spettatori immaginano di vederla e sentirla. Silenzio, immobilità, sguardi raccontano più delle parole le relazioni tra i tre.

La sintesi dei gesti compone una partitura che alterna tensione e ironia.

La scena è essenziale e funzionale all’azione degli attori: un tavolo intorno a cui i tre elaborano il piano; un giradischi la cui musica serve a celarne il trambusto; una sedia, dinnanzi al letto della mamma; e la porta, ponte tra le due realtà.

Le musiche che accompagnano lo spettacolo segnano un netto contrasto con l’atmosfera cupa della macchinazione e sono state selezionate dal repertorio italiano degli anni ’70, molto ascoltato in Argentina. “La salute degli infermi” ha debuttato nella rassegna “Parabole fra i sanpietrini ‘13” presso il Forte Fanfulla di Roma. È in cartellone nell’ottobre ‘13/’14 al Teatro Tor di Nona di Roma, ha vinto il bando Pre-Visioni 2012 del Teatro della Tosse di Genova, è stato finalista del “Premio Giovani Realtà del Teatro 2011″ della Civica Accademia Nico Pepe di Udine e della “Borsa Teatrale Anna Pancirolli 2012”.

Nel corso dei primi studi è stato ospitato dal Forte Fanfulla di Roma, dal Teatro Rebis di Macerata e dal Festival Theatre Music Art di San Colombano del Lambro.

Note biografiche

La Compagnia nasce nel settembre ’11 dall’incontro dei tre attori Emilio Barone, Alessandra Chieli e Massimiliano Ferrari. Fonda la propria ricerca teatrale sul valore delle relazioni e delle azioni sceniche.
La salute degli infermi” è il suo primo lavoro, attualmente è impegnata nello studio del prossimo spettacolo.

infolaav@alice.it
teatroeclissilaav@gmail.com

http://www.laavteatro.it/
https://twitter.com/LAAVOfficinaT

https://www.facebook.com/LAAVOfficinaTeatrale

Print Friendly, PDF & Email