#Sanremo 2014 : Seconda Serata. Diodato e Zibba in finale

Festival-di-Sanremo-20143

La seconda puntata del festival può esser finalmente archiviata. L’hanno  movimentata (per modo di dire) gli ospiti e le canzoni. Si sono esibiti così  i restanti 7 big dei 14 in gara e le prime 4 Nuove Proposte.

Mentre Renzi cercava di Rivoluzionare la semplicità e di confrontasi con Beppe Grillo e Facebbok caricava l’app What’s Up per 19 miliardi di US Dollars,  la RAI ha trasmesso il Festival di Sanremo inneggiavano ad una grande Amarcod grazie agli ospiti presenti nella seconda serata della 64ma edizione del Festival di Sanremo.

Gli artisti.  Si sono esibiti i restati 7 big dei 14 in gara e, quindi sul palco dell’Ariston sono saliti in ordine di apparizione  Francesco Renga con “A un isolato da te” e “Vivendo adesso”, Giuliano Palma con “Così lontano” e “Un bacio crudele”, Noemi con “Bagnati dal sole” e “Un uomo è un albero”, Renzo Rubino con “Ora” e “Per sempre e poi basta”, Ron con “Un abbraccio unico” e “Sing in the rain”, Riccardo Sinigallia con “Prima di andare via” e “Una rigenerazione”,  Francesco Sarcina con “Nel tuo sorriso” e “In questa città”.

Dopo la mezzanotte è stata poi la volta delle Nuove Proposte.
Il primo ad esibirsi è Diodato con il brano “Babilonia”. E’ stata poi la volta di Filippo Graziani  con “Le cose belle”. A seguire Bianca  in gara con il brano “Saprai”. Quarto ed ultimo cantante , Zibba (definito una delle più interessanti realtà del nuovo cantautorato italiano, in bilico tra il roots rock e la poetica dei grandi cantautori, altalenando tra echi jazz e ritmi in levare) con la canzone “Senza di te”.

Naturalmente le Nuove proposte hanno dovuto subire Il voto per il 50% della Sala Stampa e per l’altro 50% del televoto del pubblico, il quale per la sezione Nuove Proposte ha decretato abili alla quarta serata  Diodato con “Babilonia e Zibba con “Senza di te” mandando a casa ”, Filippo Graziani  e Bianca.

Quanto alla Amarcord di cui si faceva cenno. Sembra essere stata generata dagli ospiti presenti.

Una Amarcord generata sin dall’inizio del festival che è stato dedicato al caro  maestro Alberto Manzi eletto tale dal programma Non è mai troppo tardi andato in onda dal  60 al 68. Ad omaggiarlo Claudio Santamaria che ha letto una lettera del maestro  Manzi scritto ai suoi alunni di quinta elementari nel 1976.

E’ stata poi la volta delle Gemelle Kessler mal “coverate” dalla Littizzetto che, poi,  ha dato il meglio di sé accogliendo sul palco l’altra grande ospite: Franca Valeri. La grande Franca Nazionale ciu ha regalato un pezzo di storia del varietà.

Sull’asse memoria sì è collocato anche Claudio Baglioni  che tra il passato di  “Questo piccolo grande amore“,  “E tu“,  “Strada facendo“, “Avrai“, e la  “Mille giorni di te e di me“ applaudita dal pubblico a scena aperta e il presente di Con-VOI ha occupato una buona fetta della mezza serata del festival.

A spezzare la tradizione per cedere il passo alla modernità è arrivato in tarda serata   Rufus Wainwright che ha cantato il brano Cigarettes And Chocolate Milk e ha ribadito l’importanza di essere se stessi.

Presenti nel corso della serata anche Armin ZoeggelerCristiana Collu, Kasia Smutniak, Gianantonio Stella, Veronica Angeloni e Clemente Russo.

Non resta ora che attendere che si compia il volere del fato della Terza serata del Festival in programma oggi giovedì, 20 febbraio 2014.

di Giovanni Pirri

Print Friendly