Simone Cristicchi (@scristicchi) : #Magazzino18 replica giovedì 13 e venerdì 14 marzo al Teatro Verdi di Gorizia

cristicchi_bambina.1.1 (@scristicchi) #Magazzino18

Nella vita ci vuole coraggio, nelle piccole come nelle grandi cose, e a maggior ragione, quando diventa fondamentale non dimenticare genocidi, massacri di gruppo, praticati nel nome di chissà quale purezza o bisogno di etnica distinzione.

Il coraggio diventa così il coraggio della memoria che aiuta le persone che lo combattono a mettersi in mostra finendo, di fatto, col dichiarare al mondo intero la propria idiozia. Una idiozia simile a quella che ha travolto il recente passato di uno spettacolo nato puro. Nato col desiderio autentico di preparare le giovani generazioni ad un futuro più consapevole, meno brutale.

Giovedì 13 marzo e straordinariamente venerdì 14, ci sarà la due giorni goriziana di “MAGAZZINO 18”, lo spettacolo di Simone Cristicchi sull’esodo fiumano dalmata, con le musiche originali e gli arrangiamenti di Valter Sivilotti e la regia di Antonio Calenda. Prodotto da Promo Music e Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia.

Alla serata iniziale del giovedì, sul palco ci sarà l’orchestra “I Sinfonici del Friuli Venezia Giulia“, diretta dal maestro Valter Sivilotti.

Le centinaia di richieste e l’entusiasmo che hanno portato al sold out della recita di giovedì 13 marzo già nelle primissime ore dall’avvio della prevendita hanno spinto l’amministrazione comunale e il Teatro Verdi di Gorizia a proporre per venerdì 14 marzo una straordinaria replica fuori abbonamento del «musical civile» scritto e interpretato dal cantautore romano Simone Cristicchi.

Lo spettacolo, che racconta l’esodo degli italiani d’Istria, Fiume e Dalmazia, ha fatto discutere e scatenato polemiche talvolta sopra le righe, che hanno contribuito a creare anche nel capoluogo isontino una febbrile attesa per la recita goriziana.

La Biglietteria del Verdi è aperta dal lunedì al sabato dalle 17 alle 19, mentre nelle giornate degli spettacoli sarà possibile acquistare i biglietti anche nel Botteghino del teatro a partire dalle 20.
Tel 0481 383602

Print Friendly, PDF & Email