Cultural Bridge Festival – Baobab : 23 maggio – MEDITERRANTI – sulle sponde del Mare Nostrum

Mediterranti
Andrea Pullone – Chitarra, Saz e Oud;
Germana Servi – voce, Organetti e Castagnette;
Carlo Cossu – violino;
Luigi Volpicelli – basso;
Enrico Gallo – darbouka, cajon e tamburi a cornice;
Franco Urbani – cajon, tamburelli e darbouka.

“La nostra proposta artistica è rivolta alla riscoperta e alla valorizzazione delle tradizioni musicali che da secoli abitano il grande e glorioso mar Mediterraneo. E se la musica diventasse strumento per realizzare un’idea di “bene comune”?
La storia della musica in fondo non è altro che la storia di popoli, di migrazioni, di viaggi, di passaggi…. E’ qualcosa che ci portiamo dentro, un bagaglio emotivo, spirituale, sempre aperto a nuovi incontri per costruire un mondo dove tutti, nessuno escluso, possano vivere bene.
La nostra idea è proprio quella che attraverso la conoscenza dell’altro, del “diverso”, si possa riconoscere una parte di noi stessi e quella che non riconosciamo come tale, invece di farci terrore, possa diventare altresì una grande e inaspettata occasione per nuove e stimolanti scoperte.
Facciamo nostra la frase che recita così:  “dove l’uomo divide la musica unisce”.
E’ per questo che nel nostro viaggio musicale abbiamo scelto di eseguire brani che vengono dalle tradizioni Greche, Egiziane, Tunisine, Slave e Italiane, suonando anche brani originali dove confluiscono i colori del Flamenco con il Medioriente, delle Tammuriate con la musica Araba, unitamente alla Pizzica Salentina.”

Torna al Programma del ” Cultural Bridge Festival – Baobab

cultural_bridge_festival_baobab-header

Print Friendly, PDF & Email