ISTANBUL : UNA METROPOLI COSMOPOLITA TRA ORIENTE E OCCIDENTE

instambul

Antica e moderna, frenetica e lenta, cosmopolita, multietnica, eclettica e poliedrica, con questi aggettivi divergenti, ma complementari, si potrebbe riassumere Istanbul, la metropoli turca in cui passato e presente convivono in un’armonia quasi naturale.

In origine era chiamata Bisanzio, fino al XX secolo Costantinopoli, oggi Istanbul, principale centro industriale, finanziario e culturale della Turchia, è una delle mete europee più in voga del turismo contemporaneo.

Istanbul è la cerniera che separa, ma allo stesso tempo unisce due culture antitetiche: quella occidentale e quella orientale, è lo spartiacque che divide due continenti: l’Europa e l’Asia. E’ per la sua singolare caratteristica di essere una metropoli cosmopolita, che è stata nominata Euopean Best Destination 2013 dall’European Consumers Choice.

Nel 2010, la città che sorge sulle rive del Bosforo si è anche aggiudicata la nomina di capitale europea della cultura e dal 1985 fa parte della lista UNESCO come Patrimonio dell’Umanità.

Il periodo migliore per visitare Istanbul è sicuramente la primavera caratterizzata per le sue temperature miti e le giornate soleggiate.

Una volta giunti nell’antica Bisanzio, la visita della metropoli prende il via dall’Ippodromo nel cuore della città antica, per poi arrivare alla celebre e suggestiva Moschea Blu famosa per i sei minareti e le maioliche blu e la Moschea del Solimano il Magnifico, molto simile alla basilica di Santa Sofia come architettura però costruita un millennio dopo. La visita della capitale dell’Impero Ottomano continua con il palazzo di TOPKAPI, l’antica residenza dei sultani ottomani oggi trasformata in museo. Per gli amanti dei siti archeologici, una tappa assolutamente consigliata è la visita all’antica città di Efeso e al sito naturale di Pamukkale (in turco significa “castello di cotone”)  che ci accoglie con la sua cascata bianca di acqua ricca di calcio che si solidifica, in modo tale da sembrare un castello di cotone: il tutto dà vita ad uno spettacolo straordinario, allietato da un buon bagno  in ampie vasche di acqua termale calda e fumante. Il tour alla scoperta delle meraviglie della metropoli turca continua per Cappadocia, regione storica dell’Anatolia, con una breve sosta lungo il percorso al caravanserraglio di Sultanhani e infine per i più spericolati non può mancare un giro in Mongolfiera sulle valli della Cappadocia per vivere una esperienza unica e particolare.

Oltre che per la sua meravigliosa architettura bizantina e ottomana, per le sue storiche moschee, chiese e sinagoghe, Istanbul è anche celebre in tutto il mondo per la sua cucina, infatti, si possono gustare tantissime specialità culinarie, come i meze (antipasti serviti prima dei piatti principali) e il lokum, il caratteristico dolce di origine turca.

Per info: http://www.playgoviaggi.it/

Print Friendly, PDF & Email