PEPPE FONTE IN CONCERTO (#peppefonte) “Secondo me arriva anche Jannacci” per la rassegna “Cinque domeniche sera di musica a piedi nudi”

PeppeFonte

#peppefonte

PEPPE FONTE IN CONCERTO  “Secondo me arriva anche Jannacci”  per la rassegna “Cinque domeniche sera di musica a piedi nudi” Domenica 23 marzo, Roma, Teatro Lo Spazio Via Locri 42/44 – ingresso euro 10,00 – inizio ore 21.30

Di professione avvocato, Peppe Fonte ha iniziato a comporre canzoni sin dall’adolescenza, influenzato dall’incontro personale con Piero Ciampi e Pino Pavone in Calabria. E’ cresciuto, artisticamente, in un’atmosfera tipica della scuola ciampiana.  Nel 2008 è uscito il suo primo lavoro discografico dal titolo “Quello che ti dirò”. Dal vivo, Peppe Fonte si è esibito in teatri e locali (ha suonato in concerto al Teatro Politeama di Catanzaro, all’Alexanderplatz di Roma, al The Place di Roma, al Dimmidisì di Roma, all’Auditorium di Catanzaro ed altro).  Nel 2011 ha completato il suo ultimo lavoro musicale, “Secondo me è l’una”, uscito ad aprile 2012 per Odd Times Records/Egea. Si tratta di album di dodici brani, undici inediti composti da Peppe Fonte ed una cover “Questione d’Abitudine”  scritta da Pino Pavone.

Nella rassegna al Teatro Lo Spazio presenta in anteprima il suo nuovo spettacolo dal titolo “Secondo me arriva anche Jannacci/Sciopero di un’idea” in compagnia della sua nuova band composta da Pietro Aldieri, chitarre- Franco Catricalà, basso elettrico-Andrea Mellace, batteria e Peppe Fonte voce e pianoforte. Lo spettacolo prende il titolo da uno dei due inediti che saranno eseguiti durante il concerto. Un concerto nel quale si renderà anche omaggio al grande Enzo Jannacci. Uno spettacolo che sarà la sintesi dell’intero repertorio d’autore, fino ad oggi, del cantautore Peppe Fonte, attraverso una rivisitazione in quartetto degli arrangiamenti dei suoi brani. Sito ufficiale: www.peppefonte.it.

I prossimi appuntamenti della rassegna:

domenica 30 marzo 2014
TI REGALO GLI OCCHI MIEI
OMAGGIO A GABRIELLA FERRI con VANESSA CREMASCHI, GIOVANNA FAMULARI E DIANA TEJERA

Print Friendly, PDF & Email