LE MONDE EST À NOUS ovvero il libro di Mr M Recensione di Pier Paolo Segneri

978-88-98178-16-2 - Le_Monde_est_a_nois_alta

 «Non volevo essere uno scrittore. Volevo essere, felice, me stesso».

E’ bastata questa frase posta in quarta di copertina per sentirmi tirato dentro le pagine di un libro scritto da un misterioso Mr M.
E subito, ai miei occhi, il volume si è tinto di giallo. Forse è questo il colore in fondo agli occhi del libro. Perché anche i libri hanno gli occhi.

Ma di che cosa parla il libro? Qual è la trama?

Raccontare la storia narrata da Mr M, in questo caso, non serve perché c’è qualcosa di misterioso nel volume che travalica il susseguirsi degli eventi, c’è qualcosa di magico che intendo rispettare, qualcosa che lascia a ciascun singolo lettore la libertà e la possibilità di seguire le vicende secondo un proprio percorso d’amore. Perché di amore si tratta. Il destino colpisce e basta.

Chi è l’autore? Perché non si firma? Chi si cela dietro lo pseudonimo di Mr M…?

Mi incuriosito. L’unica cosa che so è la fonte da cui ho avuto l’imbeccata sull’uscita imminente del volume. Niente di più. La mia fonte è la Classe Terza sezione L dell’Istituto Superiore “Vittorio Gassman” di Roma. Non so altro. E’ chiaro che il nome nasconde un espediente narrativo, ma cerco qualche notizia anche su internet. Non si sa mai. Infatti, in virtù di una scelta editoriale, sicuramente compiuta dall’autore, sotto il titolo stampato a caratteri cubitali, il romanzo viene firmato semplicemente così: Il libro di Mr M. Soltanto questo.

Mi incaponisco, vado su Google e, dalla rapida ricerca compiuta, capisco subito che si tratta di una storia che merita attenzione, tempo, ascolto. Perciò, ancor più incuriosito, avendo ricevuto l’invito, vado alla presentazione del volume e lì scopro che Mr M, in realtà, è l’acronimo di Matteo Remo Marani.

Insomma, Mr M è il fratello maggiore di una mia alunna. Scoperto l’arcano. Attendo l’autore.

Giovanissimo talento e scrittore dalla prosa intensa e graffiante, con il volume intitolato LE MONDE EST À NOUS (Davide Ghaleb Editore, anno 2014, pagg. 203, costo 12,00 euro), Marani ha scritto una storia divisa in tre Libri, ma il secondo Libro è diviso in due perché vi è prima un’Introduzione divisa in tre capitoli. Insomma, gli incastri sono tali da trasformare l’intreccio narrativo in una sorta di labirinto interiore, in cui il lettore può finalmente trovarsi e perdersi insieme a tanti personaggi reali e della fantasia, che entrano nella storia insieme ai fantasmi di dentro e a quelli di fuori, magari in carne e ossa.

Ci sono Merlino, Gandalf e Silente insieme a Hèlena, Ginevra e Dom. C’è Gotham city e Bruce Wayne. Un cast. Un film.

Comunque, al di là del labirinto, tanto caro allo scrittore Borges, la struttura del libro poco importa al vero lettore, quel che conta, in questo coraggioso esordio letterario, è l’umanità che l’autore trasferisce sulla pagina, il senso del gioco, il divertimento pensato, l’affermazione dell’essere, l’ironia, la rivendicazione del sé, la speranza nella scrittura, l’impatto con la realtà, il ritorno ai sogni, l’emozione che si sprigiona in ogni frase, a ogni lettura, per ogni personaggio. Niente è vero come i sogni. Poi, infine, nell’ultima pagina, ecco l’Epilogo, la voce dell’autore, la difesa d’ufficio delle scelte compiute, dei nomi citati, dei cambiamenti avvenuti, dell’immaginario privato e personale riprodotto dalla scrittura, dell’amore fecondo che motiva l’urgenza di scrivere un libro, anzi: tre in uno.

Chi è Mr M…? Solo una persona.

di Pier Paolo Segneri

Print Friendly, PDF & Email